250,00 IVA inclusa

EDSC DIGCOMP 2.2 Certificazione Internazionale di Alfabetizzazione Digitale 

Certificazione accreditata da Accredia, unico ente di accreditamento nazionale riconosciuto dallo Stato Italiano in base al regolamento EU 765/2008.

CERTIFICAZIONE INTERNAZIONALE DI ALFABETIZZAZIONE DIGITALE PER IL BANDO ATA 2024 E PER I BANDI PUBBLICI

Il 18 gennaio 2024 l’ARAN (Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni) e la maggioranza delle Organizzazioni Sindacali rappresentative (CISL Scuola, Flc Cgil, Snals, Gilda e Anief) hanno sottoscritto in via definitiva il testo del nuovo CCNL (contratto collettivo nazionale lavoratori) del comparto Istruzione e ricerca, che tra le tante cose, all’art. 59 nella dichiarazione congiunta n. 5 stabilisce che:

Con riferimento all’art. 59 (Norme di prima applicazione), comma 10, ed all’Allegato A le parti precisano che per certificazione internazionale di alfabetizzazione informatica deve intendersi la certificazione rilasciata da un ente accreditato presso l’ente di accreditamento nazionale che attesta la competenza e l’indipendenza degli organismi di certificazione e la conformità delle certificazioni ai framework europei. Tale certificazione deve essere registrata presso il medesimo ente di accreditamento, essere in corso di validità all’atto dell’iscrizione in graduatoria, attestare il superamento di un test finale relativo all’acquisizione delle competenze informatiche richieste, tra le quali: conoscenza dei sistemi operativi, di word processor, di fogli elettronici, di gestione della posta elettronica.”

Sono stati quindi aggiunte delle novità importanti rispetto alla proposta fatta a luglio 2023, ovvero che la certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale secondo le attuali indicazioni deve essere:

  • rilasciata da un Ente accreditato ad Accredia;
  • in linea con i framework europei (deve essere in linea con le normative europee DigComp);
  • registrata ad Accredia la certificazione stessa;
  • in corso di validità all’atto dell’iscrizione in graduatoria (tutti i certificati accreditati ad Accredia hanno una scadenza e vanno aggiornati).

Il nuovo CCNL Scuola sarà operativo dai primi di maggio 2024. La normativa che riguarda il prossimo concorso ATA del 2024 è ancora in via di definizione.

Direttiva di MIM e Accredia in arrivo

I delegati del MIM hanno fatto sapere di aver incontrato nei giorni scorsi (il 14 marzo) gli esponenti di Accredia.

Durante l’incontro, è stato posto l’accento sui seguenti argomenti:

– i contenuti dei tre livelli di certificazione ai quali bisogna fare riferimento;
– il livello minimo che occorre determinare per il personale ATA;
– le modalità da seguire, da parte degli enti certificatori, per il rilascio della certificazione.

Si attendono, a breve, tutte le istruzioni in merito. La notizia la trovi qui: https://m.flcgil.it/scuola/ata/

CERTIFICAZIONE INTERNAZIONALE DI ALFABETIZZAZIONE DIGITALE NEI BANDI PUBBLICI

Le certificazioni internazionali di alfabetizzazione digitale accreditate da Accredia sono sempre più richieste nelle graduatorie e bandi pubblici e sicuramente nei prossimi anni aumenterà la richiesta in tal senso.

Chi è Accredia?

Accredia è l’Ente Unico nazionale di accreditamento designato dal governo italiano ormai da anni, che attesta la competenza e l’indipendenza degli organismi di certificazione e la conformità delle certificazioni ai framework europei.

Accredia non eroga corsi di formazione e non rilascia certificati di conformità, che sono invece rilasciate dagli organismi di certificazione. Accredia, inoltre, non qualifica o riconosce corsi di formazione.

Le certificazioni nell’ambito del Quadro Europeo per le Competenze Digitali dei Cittadini (DIGCOMP) hanno per oggetto le competenze delle persone e non la qualità o il riconoscimento dei servizi di formazione erogati da corsi/istituti formativi di varia natura.

I certificati di conformità rilasciati alle persone sono dei documenti contraddistinti dal riferimento dell’organismo di certificazione e dal marchio di Accredia.

Il comunicato ufficiale di Accredia lo puoi leggere qui: https://www.accredia.it/certificazione-digcomp

EDSC DIGCOMP 2.2 – Certificazione Internazionale di alfabetizzazione digitale

L’EDSC DigComp 2.2 è una certificazione formativa che si basa su quelle che sono le norme, le regole e le definizioni del profilo europeo in merito alle necessarie competenze digitali richieste ai cittadini, profilo noto come “DigComp 2.2”. La certificazione che ne deriva è dunque la European Digital Skills Certificate (EDSC), referente all’azione 9 del Piano d’azione per l’istruzione digitale (2021-2027) notificato dalla Commissione Europea.

Il certificato EDSC DIGCOMP 2.2 è rilasciata dall’ente certificatore INTERTEK su piattaforma IDCERT, certificazione accreditata da ACCREDIA, ente a sua volta riconosciuto dallo Stato Italiano secondo il regolamento europeo 765/2008 e partner accordi di mutuo riconoscimento EA e IAF MLA.

La certificazione che si fonda sul quadro europeo DigComp 2.2 è fondamentale per l’inserimento all’interno delle graduatorie ATA di III fascia, e per il mantenimento della posizione all’interno della stessa.

L’EDSC DIGCOMP 2.2 attualmente è l’unica Certificazione di Alfabetizzazione aggiornata alla versione 2.2 del framework DigComp.

Di recente c’è stato proprio un comunicato ufficiale di Accredia dove comunica che:

Accredia accredita gli organismi di certificazione che rilasciano le certificazioni a fronte del Framework DIGCOMP 2.2 (Digital Competence Framework for Citizen) su schemi proprietari.

Il comunicato ufficiale di Accredia lo puoi leggere qui: https://www.accredia.it/certificazione-digcomp

GLI OBIETTIVI DELL’EDSC DIGCOMP 2.2

L’esame finale di questa certificazione punta quindi a constatare le competenze maturate durante il percorso, partendo dalle basi imposte dal Syllabus del framework europeo DigComp 2.2.

Tale quadro si fonda sulle conoscenze definite nel Syllabus del framework DigComp 2.2, che si articola in 5 macroaree generali, ognuna delle quali include delle competenze e delle capacità specifiche utili ai cittadini. Ogni singola macroarea viene dunque valutata nel candidato, da un livello minimo (BASE 1) ad uno altamente specializzato (SPEC. 8).

Gli ambienti di competenza sono così suddivisi in 5 aree ovvero:

1. Alfabetizzazione su informazioni e dati:

  • Navigare, ricercare e filtrare dati, informazioni e contenuti digitali;
  • Valutare dati, informazioni e contenuti digitali;
  • Gestire dati, informazioni e contenuti digitali.

2. Comunicazione e collaborazione:

  • Interagire con gli altri attraverso le tecnologie digitali;
  • Condividere informazioni attraverso le tecnologie digitali;
  • Esercitare la cittadinanza attraverso le tecnologie digitali;
  • Collaborare attraverso le tecnologie digitali;
  • Netiquette;
  • Gestione l’identità digitale.

3. Creazione di contenuti digitali:

  • Sviluppare contenuti digitali;
  • Integrare e rielaborare contenuti digitali;
  • Copyright e licenze;
  • Programmazione.

4. Sicurezza:

  • Proteggere dispositivi;
  • Proteggere i dati personali e la privacy;
  • Proteggere la salute e benessere;
  • Proteggere l’ambiente.

5. Risolvere problemi:

  • Risolvere problemi tecnici;
  • Individuare bisogni e risorse tecnologiche;
  • Utilizzare in modo creativo le tecnologie digitali;
  • Individuare i divari di competenze digitali.

Per ciascuna delle 5 aree di competenza sono stati individuati 8 livelli di padronanza (da BASE 1 ad ALTAMENTE SPECIALIZZATO 8).

MODALITÀ D’ESAME
L’esame si effettua online. Il discente dopo aver effettuato l’acquisto, riceverà una mail contente il link per accedere alla prova d’esame.

L’assessment è suddiviso in tre step di complessità incrementale:

– Primo Step (42 domande, massimo 40 minuti) – livelli di padronanza BASE 1 e BASE 2
– Secondo Step (42 domande, massimo 40 minuti) – livelli di padronanza INTERMEDIO 3, INTERMEDIO 4
– Terzo step (84 domande, massimo 80 minuti) – livelli di padronanza AVANZATO 5, AVANZATO 6, ALTAMENTE SPECIALIZZATO 7 e ALTAMENTE SPECIALIZZATO 8

La soglia di superamento per ogni prova è del 75%: passato il primo step, si riceve un link per accedere alla seconda prova (che può essere svolta anche in un giorno differente), altrimenti l’esame termina e l’esaminato riceve il certificato attestante il livello raggiunto.

Il candidato quindi non può essere bocciato: l’esame è strutturato infatti per fotografare in una certa data il livello di padronanza raggiunto per le singole aree di competenza, verificandone i miglioramenti a fronte di processi di apprendimento. La persona viene iscritta al registro nazionale Accredia e inserita nel futuro repertorio Nazionale ed Europeo, con emissione e invio del certificato in formato pdf e Open Badge.

Il secondo e terzo step d’esame può essere fatto massino ad una distanza di un mese l’uno dall’altro.

COSA INCLUDE IL PERCORSO:

  • Esame a risposta multipla divisi in step (come descritto sopra).
  • Dispense in PDF scaricabili su Piattaforma attiva h24.
  • Attestato di certificazione EDSC DIGCOMP 2.2 con bollino di Accredia.

Iscrizione valida 12 mesi.

È importante chiarire che la certificazione, come da norma, non è legata a corsi specifici ma è un esame di valutazione basato sul framework europeo DigComp 2.2

COME SI OTTIENE IL CERTIFICATO?

Una volta completato e superato l’esame, il certificato viene correttamente emesso dalla piattaforma su cui si è svolta la prova, ed inviato direttamente alla casella e-mail registrata. Il certificato viene rilasciato in due formati: il classico PDF (leggibile ovunque) ed in Open Badge. Allo stesso tempo, il certificato può essere trovato e consultato nel registro nazionale di Accredia, riconosciuto dal Ministero delle imprese e del made in Italy.

Il certificato non viene rilevato come una certificazione professionale (Legge 4:2013), ma come una certificazione personale (normativa di accreditamento ISO 17024).

VALIDITÀ DEL CERTIFICATO ALL’ESTERO

Grazie agli accordi EA e IAF MLA, la certificazione in questione è completamente spendibile in tutto il pianeta senza alcuna specifica restrizione. In questo modo, questo certificato si pone sullo stesso livello di quelli rilasciati proprio da enti come EA e IAF, andando dunque a realizzare un percorso formativo con una validità mondiale ed internazionale.

FAC SIMILE DEL CERTIFICATO EDSC DIGCOMP 2.2

IL CERTIFICATO EDSC DIGCOMP 2.2 HA SCADENZA?

Il certificato EDSC DigComp 2.2 è valido indefinitamente, ma include un indicatore di affidabilità biennale del livello raggiunto. In altre parole, non c’è la necessità di rinnovare o aggiornare obbligatoriamente il certificato, ma è fortemente consigliato sostenere nuovamente l’esame dopo due anni. Questo consiglio è volto a consentirti di dimostrare che possiedi competenze digitali sempre aggiornate nel contesto in rapido mutamento della tecnologia.

COME VERIFICARE SE IL CERTIFICATO EDSC DIGCOMP 2.2 RISULTA ACCREDITATO SU ACCREDIA?

Una volta superato il test si viene iscritti sul registro pubblico di Accredia che puoi visionare qui: https://services.accredia.it/accredia_certificati.

La Certificazione EDSC DigComp 2.2 viene rilasciata dall’ente certificatore INTERTEK su piattaforma IDCERT. INTERTEK è ente accreditato ad ACCREDIA, puoi verificare l’accreditamento sul sito di Accredia qui: https://services.accredia.it/ppsearch/accredia.

GRADUATORIE ATA – III FASCIA: TITOLO DI ACCESSO

Per l’accesso alle graduatorie ATA di terza fascia, è oggi indispensabile aver ottenuto la certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale, basata sul framework DigComp, nel caso di EDSC DIGCOMP 2.2 parliamo dell’ultima versione DigComp ovvero la 2.2, titolo valido in Italia per l’accesso e/o mantenimento della graduatoria ATA. Richiesta dall’Unione Europea, questa attesta infatti la capacità di utilizzare con competenza critica le tecnologie dell’informazione per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione, requisito fondamentale per far parte di una società sempre più digitalizzata.

CHE ASPETTI, ACQUISTALO ORA!

250,00 IVA inclusa